Come Creare un Post di Successo, Guida Completa

Vuoi diventare un maestro nella creazione di contenuti efficaci per il tuo blog?

La creazione di post strutturalmente efficienti ti aiuterà a raggiungere migliori obiettivi: un aumento delle iscrizioni ai tuoi form, più traffico e visite dal web, utenti affezionati, più condivisioni ed un incremento delle vendite.

Non male vero ?!Infografica, scrivere il post perfetto

La gran parte dei blog fa il grandissimo errore di non produrre contenuti efficaci, capaci di catturare l’attenzione degli utenti, un utente soddisfatto sarà anche più incline a ritornare sul tuo sito a prenderti come punto di riferimento a generare risultati per te.

In questa guida ti insegnerò la formula esatta per scrivere dei posts epici, capaci di aumentare Traffico, Vendite, Condivisioni e iscrizioni. Imparerai qual’è la migliore struttura che ti permetterà di creare un altissimo engagement nei tuoi lettori.

Scrivere un post efficace può portare via diverse ore di lavoro e senz’altro avrai tonnellate di altre cose da fare, il tempo non è di sicuro tuo amico.

Il 78% dei CMO sostiene che lo sviluppo di contenuti propri sia il futuro.

Ti dico un cosa per certa,

La maggior parte di quel 78% non produrrà contenuti efficaci. Perché? Semplicemente non hanno una Strategia di Content Marketing e ancora meno un documentato piano editoriale.

Col tempo, diminuendo i risultati ed aumentando la concorrenza molleranno i loro piani o si affideranno alla solita agenzia.

Questo articolo mi è costato ore di lavoro, ripagami con un +1:

 

La giusta strategia di content marketing.

Cosa distingue una strategia ottima da una che non funziona?

Nei miei anni di blogging ho identificato 2 importanti fattori:

  1. La soddisfazione degli utenti.
  2. Le conversioni del sito web.

“Scrivere un post perfetto significa trovare il giusto connubio tra arte e tecnica.”

Ok, penso sia d’accordo anche tu. Quindi come si raggiungono questi 2 obiettivi?

#1 Costruendo un Piano Editoriale: partendo dal presupposto che scrivere dei contenuti di valore può richiedere diverse ore di stesura, pensa a quali altre mansioni devi svolgere e quante ore di lavoro puoi dedicare al giorno in un post; poi decidi se pubblicare una, due volte a settimana o al mese.

#2 Pubblica Contenuti di Valore: Questo è il tallone di Achille della blogsfera, dalle grandi società al blogger; è inutile fare SEO o ammazzarsi di lavoro per portare visite al tuo sito se il contenuto fa “c**are”. Un utente che legge i tuoi articoli e non rimane soddisfatto uscirà alla svelta dal tuo blog e non ritornerà MAI PIU’.

Io lo so Tu forse lo sai ma sopratutto Google lo sa.

Il contenuto di valore si crea scrivendo post utili per chi ti segue, devi portare un beneficio con le tue parole ed è questo che trasformerà una visita in un follower.

#3 utilizza la tecniche di Storytelling: Quando scrivi fallo come se stessi raccontando una storia ma nello stesso tempo copri tutte le topic che andrai a trattare ed approfondisci ogni punto con il giusta tecnicismo. Post interamente tecnici sono pesanti da leggere e poco fluidi.

Stendi la prima bozza d’un solo fiato e durante la rilettura correggi le parole ridondanti, cambiane altre per dare più enfasi al discorso e assicurati di fornire una lettura scorrevole ma altamente formativa.

SCRIVERE-POST-DI-SUCCESSO

Come Sviluppare un Post di Successo: 9 elementi grazie ai quali Porterai i tuoi Articoli ad un altro Livello.la struttura di un post perfetto

La Struttura perfetta per la scrittura di un post.

In questa infografica, illustro quali sono gli elementi indispensabili per la stesura di un blog post.

Seguili e vedrai i risultati sin dal primo giorno: avrai un aumento delle condivisioni, delle iscrizioni e ovviamente, molte più visite.

  1. Headline / titolo
  2. Introduzione
  3. Sottotitolo promessa.
  4. Contenuto emozionale.
  5. Call to Action: social, optin.
  6. Introduzione “how to”
  7. Contenuto pratico “how to”
  8. Call to Action: optin, link.
  9. Immagini.

#1 Headline: Come creare un titolo magnetico capace di catturare i visitatori.

Il titolo costituisce una parte molto importante per la creazione di un post, basti pensare che se hai creato dei contenuti strepitosi ma il titolo non invoglia ad aprire la pagina, non riceverai alcuna visita, qui ho scritto una Guida Completa.

No Views No Party!… No Conversion !

Dunque… Per ottimizzare al meglio il tuo articolo dovrai scrivere un titolo capace di catturare l’attenzione in un World wild Web pieno zeppo di distrazioni.

Lo scopo della prima riga è quello di portare il lettore a leggere la seconda riga, e così via dalla seconda in poi, il ritmo deve essere incalzante e invogliare il lettore a proseguire con la lettura.

5 trucchi per scrivere dei titoli bomba.idee per Scrivere titoli per un post

#1 Usa i numeri, iniziando con una lista farai un promessa ben precisa ed incuriosirai il lettore che vorrà sapere quali sono questi “7 segreti per cucinare una carbonara perfetta”.

#2 Come, Quando, Cosa, Perché; Questi sono avverbi interrogativo- esclamativi, capaci di far compiere un’azione rispondendo ad una domanda ben precisa.

Ad esempio:

“Come fare la pizza in casa” risponde ad una domanda ben precisa, sto cercando un modo per fare la pizza in casa.

Solitamente possono essere anche utilizzati con una lista numerica.

“Come fare la pizza, 5 ricette da provare a casa”

#3 usa aggettivi per catturare l’interesse:

  • Facile
  • Incredibile
  • Divertente
  • Migliore
  • Essenziale

Ecc…

Questi aggettivi hanno un ruolo importantissimo che ti permetterà di scatenare l’emozione del lettore.

Usali poi mi dici…

#4 Elementi logici:

Si usano per le liste:

  • Segreti
  • Modi
  • Trucchi
  • Lezioni
  • Idee

“5 segreti per preparare la pizza a casa”

#5 La promessa: non aver paura di fare una promessa generosa al lettore sii spavaldo quel poco che basta.

Prometti al lettore qualcosa di valore e, come già detto, costruisci un post efficace nella struttura ma sopratutto utile, o perderai credibilità.

Fai una promessa e mantienila.

Prova ad utilizzare questa formula:

Numero o avverbio ► Aggettivo ► Keyword ► Promessa

Coschedule.com offre un’applicazione utilissima per la creazione di headlines questo è il link. Peccato che sia solo in inglese ma resta comunque uno strumento utilissimo.

coschedule

#2 Scrivere un’Introduzione Accattivante

Se lo scopo del titolo è quello di far leggere le prime righe del tuo post, lo scopo dell’introduzione è quello di essere letta!

Se crei un intro coinvolgente e che stimoli la curiosità, il lettore sarà portato a leggere anche il resto del post.

come fare quindi a “produrre” la voglia di essere letti? Creando curiosità!

Esistono decine tecniche di scrittura che ti permetteranno di creare dei contenuti accattivanti ma senza la Curiosità avranno un tono insipido e formale. Lo san bene gli editori dei grandi siti di viral content.

George Loewenstein, un prefessore della “Carnegie Melon University”, definisce la curiosità come un comportamento innato degli uomini che viene innescato quando c’è una lacuna tra ciò che sanno e quello che vogliono sapere.

Il modo migliore sei vuoi ottenere questi risultati è quello di elencare i benefici che si possono ottenere dalla lettura del tuo contenuto.

La strategia che utilizzo è quella di editare l’intero post e poi di soffermarmi sull’introduzione una volta che ho il quadro completo di quanto scritto.

#3 Primo Sottotitolo

Questa prima sub-headline ha lo scopo di indurre le persone a leggere il contenuto che segue, come? Con una promessa ai tuoi lettori, dando un beneficio.

Qui dovrai fare una promessa, dovrai prendere una delle topic nell’intro e svilupparla, quindi tornerai al punto 1 e scriverai una sub-headline che mostrerà quali sono i benefici della prima parte di contenuto.

Una volta che avrai creato un sottotitolo figo dovrai anche sviluppare un contenuto altrettanto figo, se non vuoi fare figuracce.

#4 Come Scrivere il Contenuto del tuo Blog, Emozionare per Preparare all’Azione.

La prima parte del contenuto deve scatenare delle emozioni nel lettore. Quando le persone sono emozionate da qualcosa prestano più attenzione e sono anche più propense a compiere un’azione.

Come farlo con chi ti legge?

Scrivere contenuti che creino degli stimoli emotivi non è affatto facile, c’è bisogno di esercizio e dell’utilizzo delle giuste tecniche.

Il primo suggerimento è quello di scrivere in modo positivo, dare delle prospettive, può sembrare banale ma è quello di cui le persone hanno bisogno. Concentrati su contenuti di alto valore, non aver paura di esprimere quello che pensi e usa la giusta allegria per farlo.

copywrityng per un blog postNon smetterò mai di ripeterlo a costo di sembrare ripetitivo, il segreto per creare contenuti fantastici è quello di scrivere prima di tutto contenuti utili. Quando scrivi non concentrati su te stesso o sui risultati, concentrati solo ed unicamente sul lettore, è a lui che devi portare dei benefici.

Contenuti utili, applicabili sin da subito e positivi creano emozioni e indovina un po’, creano anche condivisioni, vendite e iscrizioni. Questa è una semplice ricetta ma ti assicuro che è anche molto potente.

La regola numero uno del copywriting: utilizza un linguaggio comune, fluido e semplice da leggere così che chiunque legga possa trarne dei consigli utili, ricorda che non stai scrivendo per te stesso, ma non dimenticare neanche il fatto che devi imprimere all’interno la tua personalità, la ricetta rimane sempre la tua. Nel web puoi trovare ormai qualsiasi cosa semplicemente facendo una ricerca, quindi è diventato difficile produrre contenuti originali, quello che fa la differenza sei tu!

#5 Call to Action: è arrivato il momento di Produrre Risultati.call to action che convertono

Qui vedrai i frutti del tuo lavoro, dovrai inserire una sezione dove chiederai ai lettori del tuo post di compiere un’azione.

Questa sezione del tuo articolo sarà quella dove produrrai Risultati, un blog post converte in media il 62% in più rispetto ad un sito web di vendita, ora capisci quanto sia importante il Content
Marketing!

Inserire una Call to Action a questo punto farà sentire i tuoi follower motivati a seguire una determinata azione.

Hai un’infinità di scelte io ti elenco le più efficaci e già collaudate:

  • Inserire un form per chiedere l’iscrizione alla tua newsletter, si sa la forza di un business sta nella lista. Se parliamo di WordPress ci sono tanti plug-in in circolazione, uno tra i migliori strumenti è Getresponse inoltre il primo mese è gratis.
  • Chiedere la condivisione del vostro post, aggiungendo pulsanti social, o chiedere un “mi piace”, anche in questo caso i plug in di social sharing sono tantissimi, quale uso io? Ultimate Social Media.
  • Inserire un Click to Tweet, chiedendo di condividere su una parte del tuo contenuto.
  • Se vendi o proponi un servizio a pagamento questo è il momento migliore per farlo, aggiungi la tua Call to Action con il pulsante di vendita. sicuramente la percentuale di vendite aumenterà.

Beh dato che ci sei, secondo me è opportuno chiedere un +1:

#6 Sub-Headline Seconda Promessa Introduzione “How To”

Qui seguendo le stesse linee direttive dovrai presentare la seconda parte di contenuto, introducendo quale sarà il beneficio pratico.

 

#7 Contenuto “How To” di Valore.

Questa parte è il motore dell’intero scritto, i tuoi lettori arriveranno fino a qui solo per scoprire quali sono i vantaggi che riceveranno dalla lettura del tuo articolo.

Quindi Mantieni le Promesse!

Dovrai scrivere un contenuto:

Pratico, qualcosa che possa essere applicato sin da subito senza tante difficoltà. Dai dei semplici consigli da poter applicare fin da subito, oltre a dare un senso di urgenza (che è un emozione molto potente) indurrai sempre a leggere la riga successiva per sapere cosa c’è dopo.

Utile, le promesse si mantengono fornendo esattamente quel che si è promesso, quindi il tuo blog dovrà portare anche un beneficio misurabile.

Aggiungi liste di consigli, case of study, podcast o video per rafforzare quello che stai dicendo, le persone adorano questo tipo di contenuti.

#8 Ultima call to Action

Siamo alla fine della nostra struttura, dove il cerchio si chiude.

In questa parte “catturerai” gli indecisi, quelli che sono sfuggiti alla prima Call to Action, avrai costruito un rapporto ed ora saranno pronti a procedere iscrivendosi alla tua newsletter, lasciando un commento, condividendo il post o acquistando il tuo prodotto.

Se i tuoi readers avranno dei risultati, tu avrai raggiungo il tuo obiettivo. Avrai un nuovo follower per il tuo blog. Sarà una persona che leggerà i tuoi articoli, li condividerà e acquisterà i tuoi prodotti.

Perché avrai costruito un rapporto di fiducia!

#9 Come usare le immagini per produrre risultati migliori.immagine blog wordpress

Le immagini sono lo strumento che contornerà il vostro post, partendo dall’introduzione ti
accompagneranno per tutta la scrittura.

La lunghezza di un articolo ottimizzato è di circa 2,000 parole. Onestamente leggeresti questo macino di solo testo ? Magari tu lo faresti anche, Grazie! Ma di certo non ti si può biasimare se fai fatica a digerire un enorme blocco di testo.

Usando le immagini ottieni il 94% in più di views rispetto al solo testo. Un immagine viene processata dal nostro cervello 60,000 più velocemente rispetto al testo e il 90% delle informazioni che riceviamo sono visuali.

Convincente no?

Un’immagine a mezza larghezza è utile nell’introduzione per rendere la lettura più leggera e far si che gli occhi scorrano più velocemente sullo schermo, tattica psicologica che porta chi legge a proseguire la lettura con un ritmo più incalzante, nel resto del post sono ben accette per spezzare la lettura.

Generalmente devi seguire poche regole per la creazione e distribuzione delle immagini:

  • Le immagini andrebbero postate ogni 350 parole circa.
  • Utilizza sempre immagini correlate al tipo di contenuto che tratti, NON ESSERE GENERICO.
  • Le immagini aumentano il tempo medio sul tuo sito, quindi usane di interessanti.

Quali tipi di immagini utilizzare per il tuo blog?

Infografiche, se ne sei capace ed hai il tempo per crearne queste creano sicuramente un effetto eccezionale se no puoi sempre linkarle da Pinterest o Google images. Io le uso spesso perché semplicemente le adoro, son semplici e capaci di riassumere grandi concetti in poco spazio.

Grafici e diagrammi, forniscono informazioni utili e sono utilissimi per sostituire porzioni di testo che altrimenti ucciderebbero di noia l’utenza. Inoltre siccome ci vuole tempo dunque “tatam” SEO fryendly.

Screenshot, ottime per rendere più chiare le informazioni che fornisci, noiose da editare ma sicuramente forniscono i loro risultati.

Conclusioni

Bene spero di essere stato chiarissimo nella stesura di questo post, se seguirai tutto alla lettera sicuramente riuscirai ad aumentare notevolmente il tuo traffico e le conversioni.

Ti aspetto nei commenti, dimmi se hai qualcosa da aggiungere o qualche consiglio utile o semplicemente se ti è piaciuto quel che hai letto, ci tengo moltissimo.

Un abbraccio,

Mirko

L'Ebook di Web Marketing di Mirko Benini