Come creare una Newsletter con Migliaia di Iscritti [Guida]

Aumentare gli iscritti alla tua newsletter

Come dicono oltreoceano “The Money is in the List”, questa sola affermazione può farti capire l’importanza di creare una sostanziosa Newsletter.

lavorare per far crescere la newsletterSe ancora non hai una Mailing list, come prima cosa sappi che non immagini quanti soldi e opportunità hai perso; come seconda, appena avrai finito di leggere questo post corri a crearne una o ad ottimizzarla se ce l’ hai già! Mi aspetto dei grandi risultati da te… Ovviamente.

In questa guida imparerai passo dopo passo come costruire una lista di contatti qualificati in modo veloce e poco dispendioso, come aumentare il traffico alt tuo blog usando la tua newsletter e  come utilizzare questo strumento per costruire un’attività profittevole.

Inoltre qui scoprirai cosa sono i Lead Magnet e come usare questa tecnica per indurre gli utenti ad iscriversi ai tuoi form e le tecniche di persuasione che ti consentiranno di massimizzare i risultati.

Ciò che distingue i grandi blogger dal resto della blogsfera è l’impegno e lo studio che impiegano per creare conversioni nelle loro pagine, questo cosa significa? Che la maggior parte dei tuoi sforzi, dopo la stesura dei tuoi contenuti, si dovrebbero concentrare sulla creazione di una lista di contatti qualificata e numerosa.

Pultroppo qua in Italia non si trovano molte risorse valide che spieghino come creare una Newsletter efficace e come sfruttarla al meglio per far crescere il proprio blog. Addirittura ho trovato alcuni blog che ne parlano ma non ne possiedono una!

Se vuoi davvero vederti tra qualche mese con migliaia di iscritti ti dico che ce la puoi fare!

La newsletter è uno dei migliori modi per monetizzare il tuo blog, aumentare le vendite, permetterti di contattare gli utenti con un autoresponder anche mentre dormi; è lo strumento che raggiunge il più alto tasso di conversioni arrivando tranquillamente al 15% sulle vendite.

Immagina di scrivere un ebook o di proporre un corso, il costo è di 10€ e possiedi 3000 iscritti alla tua lista… facendo quattro calcoli il 15% di 3000 è 450, moltiplichiamo per 10€ e arriviamo ad un ricavo di 4500€.

Non male… Ecco come molti blogger si guadagnano da vivere!

Come costruire una Newsletter, i segreti che faranno crescere la tua lista a dismisura

Come prima cosa serve un servizio di mailing list, ovvero un programma che ti aiuti a raccogliere tutte le email dei visitatori che vogliono registrarsi al tuo sito web.

Un ottimo servizio che aiuta nella registrazione e analisi delle Email acquisite è Get Response; se hai un sito web con una buona mole di traffico mensile te lo consiglio vivamente se intendi lavorare seriamente alla costruzione di una lista davvero numerosa.

Perchè Get Response?

Innanzi tutto è il più economico, il primo mese di registrazione è gratis, poi offre tutta una serie di servizi assolutamente indispensabili:

  • La creazione di form personalizzati, che potrai inserire in qualsiasi parte del tuo blog.
  • La segmentazione dei tuoi contatti; in seguito ti spiegherò in cosa consiste.
  • Analisi degli utenti registrati.
  • Autoresponder, possibilità di mandare Email automatiche ai tuoi iscritti.
  • Integrazione coi social network.
  • Un supporto per qualsiasi problema.

Queste sono solo alcune delle caratteristiche che lo qualificano tra i migliori servizi di newsletter.

In alternativa puoi utilizzare Mailchimp, Gratis fino ai mille contatti, per iniziare è ottimo.

OK, ora vediamo come aumentare le iscrizioni!

creare una mailing list

Il Segreto per ottenere Decine di Iscritti a settimana

Esiste un trucco per diventare un accalappia mail seriale! Uno solo.

L’unica cosa che devi fare è usare quei cavolo di optin form!

Basta, tutti qui.

Se hai un blog che propone contenuti di valore i tuoi visitatori saranno più che felici di iscriversi alla tua Newsletter, perché vorranno restare aggiornati sui nuovi contenuti che scrivi. Qui trovi la struttura di un post perfetto con le call to action necessarie per ottimizzare le conversioni.

Per raggiungere un maggiore numero di iscritti una volta che avrai creato degli opt-in strategici (qui sotto ti spiegherò tutte le possibili combinazioni) non dovrai far altro che aumentare il traffico verso i tuoi contenuti.

Adesso concentriamoci sulla creazione di Opt-in forms per massimizzare le iscrizioni.


Prima di iniziare voglio rompere una lancia a favore di un plugin WordPress che ti permetterà di raggiungere risultati sorprendenti in brevissimo tempo, grazie all’infinita di opzioni per la creazione di forms, popup, content locker, content upgrade ecc… Oltre a fornirti statistiche direttamente sulla tua dashboard e alle funzioni di A/B testing.

Sto parlando di Thrive Leads. Ho provato innumerevoli plugin per le iscrizioni ma questo è l’unico che raccoglie le caratteristiche dei migliori in commercio in un unica soluzione.

Thrive Leads è semplicemente il miglior plugin di List Building in circolazione e le opportunità che offre sono infinite.


Lead Magnet cos è e come ti aiuta a dare una svolta alla tua lista.

lead magnetPer raggiungere gli obiettivi che ti ho promesso dovrai ottimizzare al meglio il design del tuo sito web ed i suoi contenuti.

Il primo step da seguire è quindi quello di creare dei contenuti di valore, questo sta alla base di qualsiasi campagna di marketing; i contenuti saranno quelli che ti danno credibilità e creano autorevolezza nel web.

Se quello che scrivi porta un beneficio, gli utenti saranno più propensi ad iscriversi alla tua newsletter per poter restare collegati con te.

Come secondo passo, dovrai ottimizzare la grafica e le tue pagine, il modo in cui ti presenti e con cui presenti il tuo sito è fondamentale per far percepire la tua professionalità.

Ultimo step crea un Lead Magnet.

Un Lead Magnet è una risorsa di grande valore capace di persuadere i tuoi lettori a compiere un’azione per riceverlo, nel nostro caso per iscriversi alla tua mailing list.

Di solito si utilizzano corsi, ebook, video e podcast.

Devi creare una risorsa di valore che le persone vogliano a tutti i costi ricevere,  per far questo, vai a guardare cosa propongono i tuoi competitor studia le loro strategie e poi crea qualcosa di straordinario, chi desidera riceverla dovrà iscriversi alla tua newsletter attraverso un form.

Ovviamente se produrrai un ebook su un argomento poco interessante o non scriverai dei titoli che suscitano l’interesse degli utenti avrai poche conversioni. Quindi impegnati e non scrivere dei report porcheria 🙂

I posti migliori dove posizionare gli opt-in form

1. Opt-in Nella barra Superiore.

HelloBar-newsletter-opt-in

Questa prima opzione è molto interessante, è poco invasiva ma visibile ed il tuo form va affiancato ad un breve messaggio, piccola ma converte da matti.

Può essere utilizzata su qualsiasi tipo di sito web e dà la possibilità di iscriversi alla tua newsletter piuttosto che reindirizzare ad una landing page o puntare i lettori verso un canale sociale (es: Facebook).

Sto parlando di Hello bar, è gratis e ti permette di creare più varianti  e si sottoporle ad un A/B test oltre a fornirti un analisi delle visualizzazioni e delle conversioni dei tuoi moduli.

L’ A/B test per chi non lo sapesse è una funzione che ti dà la possibilità di creare una variante del tuo form e di farle vedere in modo alternato ai visitatori così da poter stabilire quale converte meglio.

Le opzioni a tua disposizione con Hello bar:

  • Scegliere le pagine dove mostrare la barra.
  • Scegliere il tempo dopo il quale la top bar venga mostrata.
  • Scegliere il testo del bottone.
  • Possibilità di creare conversioni sui social, sulla newsletter o se reindirizzare su un altra pagina.
  • Scegliere un colore in tema con il tuo sito web.

Prezzo: Gratis

Piattaforme: Wordpress e altri siti web.

Integrazione newsletter / mailing list dei seguenti provider: Aweber, Campaign Monitor, MailChimp, Constant Contact, GetResponse, iContact, MadMimi, MyEmma, Vertical Response.

Alernative:

2. Opt-in form all’interno dell’header

newsletter optin dentro l'header

Non se ne vedono tante in giro e non esiste neanche un plugin specifico per questa soluzione, uno dei modi migliori per ottenere questo risultato è utilizzare un tema che ti permetta di inserire un form nell’header.

Delle soluzioni potrebbero essere i temi della studiopress con il loro famoso Genesis Framework, consigliatissimi per il loro codice pulito ed estremamente veloce nei processi. Altre soluzioni Sono i temi Squared e Rise.

Altra opzione se non si vuole utilizzare un tema è quella di andare a modificare il codice dell’header, nella sezione aspetto > editor, selezionare il foglio della testata (Header.php) e modificarlo. Il modo più semplice per modificare direttamente il codice è quello di utilizzare un plugin con shortcode come optin forms e di aggiungerlo nell’Header.

Una volta installato un plugin che ti permette l’utilizzo degli shortocode:

  1. vai nel menù di wordpress: Aspetto -> Editor -> Header.php
  2. Incolla il seguente codice dove vorresti che sia visualizzato: <?php echo do_shortcode(“[shortcode]”); ?>
  3. Sostituisci [shortcode] con lo shortcode che ottieni dal plugin precedentemente installato.

Stai attento quando modifichi i file nell’editor perchè, anche per un solo errore, il tuo intero blog potrebbe non essere più visualizzato correttamente, quindi creati un backup del file header.php prima di apportare le modifiche al codice.

3. Opt-in form dopo un post o una pagina

post footer newsletter

Inserire un form in fondo ai tuoi post e pagine può rivelarsi molto utile come scelta, puoi crearne con un lead magnet (ovvero un prodotto in offerta che persuada gli utenti ad iscriversi) oppure puoi esortare all’iscrizione come nell’immagine qui sopra.

Se avrai scritto dei contenuti eccellenti ed utili per i tuoi lettori, quando arriveranno alla fine di un articolo, non sarà per loro una grande fatica iscriversi alla tua newsletter, ma si sentiranno motivati perché vorranno ricevere altri contenuti fantastici come quello che hanno appena letto. Qui una guida su come scrivere un post di successo.

Pertanto se devo consigliare un plugin scelgo Optin forms. Semplice da utilizzare e con diverse opzioni di pubblicazione, ti  permette di scegliere su quali pagine o post visualizzare i form di iscrizione.

Prezzo: gratis

Integrazione newsletter / mailing list dei seguenti provider: Aweber, iContact, MailChimp, GetResponse, MadMimi, Interspire Email Marketer

Alternative: 

MailMunch.

Optin Monster, provato, è molto valido come servizio.

Thrive Leadsche uso personalmente sul mio blog.

MagicActionbox.

4. Forms all’interno del post

OK, dato che siamo in argomento iscriviti alla mia newsletter qui sopra!

Questa è una delle migliori strategie per la segmentazione delle tue liste. In cosa consiste la segmentazione?

Non so se ci hai mai fatto caso ma se visiti bene certi blog noterai che a seconda delle pagine che stai visitando troverai moduli di iscrizione completamente diversi ma inerenti alla pagina che stai leggendo.

Mi spiego meglio:

quando  pubblico un articolo che su come aumentare il traffico sul tuo blog, inserirò dei forms che parleranno di come aumentare ulteriormente il traffico se ti iscrivi, mentre in un post sul copywriting chiederò all’utente di iscriversi in cambio di un ebook gratis proprio sul copywriting.

Hai capito?

Il concetto è molto semplice, così facendo permetterai ai tuoi lettori di iscriversi a quello che più gli interessa e quindi di mandargli delle mail o proporgli servizi su misura.

Plugin gratuiti che ti permettono di inserire dei moduli di iscrizione all’interno dei tuoi post sono Optin forms, MailMunch e MailchimpForWordpress, unico limite che hanno questi 3 plugins è che si limitano alla creazione di un solo form ma sono ottimi per iniziare.

Se invece sei alla ricerca di uno strumento per spingere al massimo le conversioni consiglio fortemente Thrive leads e OptinMonster.

Alternative:

OptinSkin

5. Form nella Barra Laterale

widget signup form

Sicuramente il più utilizzato nel web per raccogliere le iscrizioni alla mailing list, il design deve essere semplice ed intuitivo ed il form va posizionato in cima all’area widget.

Devo essere sincero, nonostante sia un must to have non converte più come qualche anno fa ma, rimane sempre una fonte di iscrizioni per il tuo blog.

La particolare caratteristica del widget è che lo puoi utilizzare per promuovere nuovi contenuti, corsi, webinar, offrire risorse gratuite ed ebook.

La barra laterale andrebbe posizionata in cima alla pagina (above the fold) e visibile nei post del tuo blog, è poco invasiva e dà un boost del 26% alle tue iscrizioni.

Qui di plugin ce ne sono moltissimi, io prima di Thrive leads ho utilizzato wp subscribe ed ha funzionato molto bene.

6. Lightbox Popup

Questo particolare tipo di form è considerato da tanti invasivo e quindi non viene utilizzato per paura di disturbare l’esperienza degli utenti.

Affermazione sbagliata, ma non totalmente!

I popup sono uno strumento formidabile e possono arrivare a conversioni del 3% sul traffico, (nel mio caso sono al 2,32%) quindi se convertono così tanto perché non utilizzarli !?

Le conversioni che portano sono testimoni di un fatto: se le persone si iscrivono vuol dire che non sono poi così fastidiosi!

Ci sono però anche casi in cui è vero che rompono i C*****i!

Ecco gli errori che non devi mai commettere quando crei degli opt-in popup:

#1 popup brutti come la fame! Il design ovviamente vuole la sua parte, io prediligo quelli semplici e diretti. 

#2 il bottone per chiudere il popup deve essere evidente e facile da trovare, il motivo è semplice, se così non fosse sarebbe invasivo e l’utente non tornerebbe più sul tuo blog.

#3 regola la frequenza di visualizzazione, se spuntano 15 popup al secondo verrai preso per uno di quei siti di download o di streaming che rompono le palle ogni 5 secondi.

Le tecniche da utilizzare per massimizzare l’efficacia dei popup:

#1 scrivi contenuti che catturino l’interesse dei tuoi visitatori, quando leggeranno i tuoi post saranno così più propensi ad iscriversi e i popup non saranno fastidiosi, ma una gentile offerta.

#2 Mostra il popup sempre dopo almeno 10 secondi, devi dare la possibilità di leggere le prime righe prima di mostrarlo, così otterrai più conversioni.

#3 Body copy, il testo che usi deve elencare benefici e caratteristiche o la riprova sociale (n° di iscritti) ? Il modo migliore per scoprirlo è effettuare degli A/B test, ovvero provare differenti tipi di testo e vedere quale converte meglio.

#4 Call to Action, prova differenti tipi di bottoni con frasi diverse e colori diversi.

Quali sono i migliori plugin per la creazione e test di popup:

I migliori sono e , uno gratuito che ho utilizzato in passato è PopupAlly

Alternative:

Ninja Popups

MailMunch

OptIn Ninja

WpPopup

7. Content upgrade

La miglior strategia per raccogliere massivamente iscritti alla lista; la trovo semplicemente fantastica.

Il concetto è semplice, trasformi ogni tuo contenuto in una landing page.

Inserendo un form dove è possibile ottenere contenuti aggiuntivi, consigli o bonus se ci si iscrive.

Darai una spinta incredibile alle iscrizioni. Provare per credere!

Se gli utenti saranno ingolositi dal tuo epico post non sarà difficile per loro donarti la mail per ricevere dei contenuti straordinari che integrano quanto trattato.

Soluzioni: Thrive Leads.

Conclusioni

Per poter raggiungere un grande numero di iscritti devi lavorare sodo, il primo step è quello di creare contenuti che le persone adoreranno leggere, ad integrare i tuoi post e le pagine aggiungerai dei forms, qui dovrai testare quali funzionano e continuare a migliorarli, il tuo metro di misura sono le conversioni.

Ultimo step, porta traffico al tuo sito web o blog, più visite alle tue pagine significano più iscrizioni.

Il tuo spazio; conosci qualche altro strumento o qualche plugin utile? scrivilo nei commenti, se indicherai delle risorse utili manderò un backlink verso il tuo sito web!

Un abbraccio, Mirko

About the Author

Leave a Reply 0 comments